cefriel-mobility

Ricerca

Dati di trasporto e mobilità: perché e come condividerli?

Vision

Gennaio 23, 2023

La Commissione Europea, attraverso la strategia europea per i dati e i relativi regolamenti (come il Data Governance Act e il Data Act), sta promuovendo lo sviluppo di spazi comuni europei di dati in settori economici strategici e di interesse pubblico, tra cui quello dei trasporti e della mobilità.

Il Common European Mobility Data Space consentirà di sfruttare al meglio il valore dei dati a vantaggio dell’economia europea, facilitando l’accesso a dati provenienti da banche dati esistenti e future, nonché la loro condivisione.

Il Common European Mobility Data Space si baserà su legislazioni e infrastrutture esistenti degli Stati membri come, ad esempio, i punti di accesso nazionali per la messa a disposizione dei dati di mobilità e per il loro utilizzo da parte di servizi di informazione sulla sicurezza stradale, il traffico e la mobilità multimodale.

L’ampia disponibilità di dati è un asset fondamentale per realizzare un futuro di città intelligenti caratterizzate da una mobilità innovativa, efficiente e sostenibile.

Quali sono gli ostacoli che stanno rallentando la messa in atto della strategia europea?

La partecipazione a conferenze di settore e gli studi svolti in progettualità di ricerca hanno consentito a Cefriel di identificare tre principali ostacoli alla messa in atto della strategia europea per i dati:

  • i possessori dei dati hanno una limitata visibilità dei vantaggi che la condivisione porta con sé. A questa scarsa consapevolezza si associa il fatto che spesso i regolamenti europei sono considerati poco chiari e vissuti come delle imposizioni.

  • L’applicazione dei regolamenti richiede investimenti finanziari sia da parte degli Stati Membri sia da parte dei possessori di dati. Ad esempio, alcuni regolamenti richiedono di rilasciare i propri dati in conformità con specifici standard.

  • I possessori dei dati sono ancora piuttosto riluttanti alla condivisione dei loro dati a causa della limitata conoscenza dei processi di governance che ne regolano il riuso.

Come rimuovere gli ostacoli alla messa in atto della strategia europea?

Cefriel nel corso degli ultimi anni ha lavorato a svariati progetti relativi alla condivisione dei dati di mobilità su diversi fronti.

Il primo è quello della consapevolezza degli stakeholder coinvolti delle regole e dei possibili benefici derivanti dalla adozione della strategia europea. Su questo si è lavorato attraverso l’organizzazione di workshop con autorità e operatori del trasporto per identificare punti di debolezza degli attuali servizi di mobilità e ideare nuovi scenari e casi d’uso supportati dalla condivisione dei dati.

Altro fronte importante sul quale Cefriel ha portato un contributo è quello dell’applicazione dei principi FAIR che rappresentano linee guida e buone pratiche per garantire che i dati siano rintracciabili, accessibili, interoperabili e riutilizzabili, sia dalle macchine che dagli umani. Su questo tema sono state fornite soluzioni che facilitano la condivisione dei dati in conformità con i principi FAIR e con gli standard richiesti dai regolamenti europei.

Ultimo non certo per importanza il tema della data governance sul quale Cefriel lavora da dieci anni declinando in contesti differenti l’esperienza maturata nell’ecosistema digitale E015. Cefriel ha definito processi, regole e ruoli per la condivisione ed il riuso dei dati, assicurandone la sovranità.

Quali i vantaggi derivati dalla condivisione dei dati?

L’ampia disponibilità e utilizzo dei dati ha il potenziale di rendere i sistemi di trasporto di passeggeri più efficienti, innovativi, sostenibili e di facile utilizzo.

Numerosi sono i vantaggi e le opportunità introdotte dalla condivisione dei dati di mobilità che Cefriel ha testato in svariati progetti. Eccone alcuni esempi:

  • Facilitare l’identificazione della soluzione di viaggio più adatta per un passeggero e supportarlo in caso di ritardi o interruzioni durante il viaggio. La condivisione dei dati relativi ai differenti mezzi di trasporto abilita, inoltre, l’integrazione del trasporto pubblico tradizionale (metropolitana, treno) con nuovi servizi di mobilità (bike-sharing, scooter-sharing) promuovendo spostamenti multimodali più efficienti e sostenibili.

  • Migliorare la pianificazione ed il monitoraggio del traffico da parte delle autorità e degli operatori del trasporto mediante nuovi sistemi che consentono di gestire in tempo reale eventi inaspettati (ad esempio, incidenti o interruzioni del servizio) e di pianificare opportunamente la gestione del traffico durante grandi eventi (concerti, eventi sportivi).

  • Rendere la mobilità delle persone più sicura, tramite l’utilizzo di sensori che consentono lo scambio in tempo reale tra veicoli di informazioni relative a pericoli sulla strada (veicoli fermi, traffico intenso).

  • Accelerare l’innovazione nel settore della mobilità e del trasporto mediante soluzioni basate su intelligenza artificiale (ad esempio, i veicoli a guida autonoma) che richiedono numerosi dati per la loro definizione e messa in servizio.

Contattaci
Pianifica con noi il primo passo verso il futuro della tua impresa

Contatti

Nome*(Obbligatorio)
Autorizzo Cefriel al trattamento dei miei dati ( privacy policy ) per ricevere informazioni promozionali su servizi, eventi e prodotti.(Obbligatorio)
Autorizzo Cefriel al trattamento dei miei dati (privacy policy) per ricevere informazioni promozionali su servizi, eventi e prodotti. *
Hidden

* informazioni obbligatorie