Posts

I film e la musica su Internet? Si tutelano con il Blockchain

Dal Blockchain alla carta d’identità digitale: ecco le nuove proposte di riforma della direttiva europea sul Copyright in fase di gestazione. Gli editori tradizionali affilano le armi per contrastare la pirateria digitale che nell’ultimo anno ha sottratto dalle loro casse ben 686 milioni

[…]

«È una tecnologia che consente di tracciare in maniera sicura e diffusa su più server l’origine di un video, di un brano musicale o di qualsiasi altro prodotto. Potrebbe rappresentare una sorta di notaio digitale che fornisce un’identità certa ai contenuti» […]

Leggi l’articolo I film e la musica su Internet? Si tutelano con il Blockchain di Flavia Gamberale Fraticelli, con l’intervista ad Alfonso Fuggetta, pubblicato su Corriere Innovazione del 29 giugno.

Perché l’innovazione non si fa in università

L’università crea know how, conoscenza; a volte riesce ad arrivare ai prototipi. L’università in senso stretto non ha interesse nè la capacità di costruire prodotti e/o servizi da offrire sul mercato. Non è in grado né di completare la fase di Value Creation né tanto meno di portare avanti quelle di Value Capture e Value Delivery. […]

Non è una questione di bravura o attitudine personale, ma di una differenza sostanziale e strutturale tra le dinamiche proprie delle attività di ricerca e quelle di innovazione che rende quest’ultima intrinsecamente complessa per una struttura accademica. Gli atenei che cercano di superare questo problema lo fanno con strutture esterne o comunque autonome che operano secondo dinamiche e modelli decisionali differenti.

Leggi l’articolo Perché l’innovazione non si fa in università di Alfonso Fuggetta, pubblicato su TechEconomy del 29 maggio.

Al via l’Ecosistema Smart City delle merci

Nasce a Malpensa una rete di servizi per lo scambio dati tra gli operatori del cargo aereo

Giovedì 30 marzo, a Milano presso la sede di ANAMA, si è tenuta la presentazione dell’Ecosistema Smart City delle merci, che consente a tutti i protagonisti della filiera di condividere le informazioni di rispettivo interesse nel ciclo di trattamento delle merci aeree in arrivo e in partenza nell’aeroporto di Malpensa.

Nell’ambito del progetto, avviato dai soggetti promotori Regione Lombardia, SEA, ANAMA e Assohandlers, Cefriel ha svolto il ruolo di coordinatore tecnico-scientifico.

Marina Marzani, Presidente di ANAMA, ha messo in evidenza i vantaggi che ci si aspetta di ottenere dall’ecosistema, quali a esempio la riduzione dei tempi di carico/scarico delle merci presso la cargo city, l’efficientamento del sistema di appuramento delle bolle in esportazione e la tracciabilità della spedizione lungo tutta la filiera.

Il progetto L’ecosistema digitale Malpensa Smart City delle Merci, come sottolineato dai soggetti promotori, consente al principale aeroporto cargo italiano di mettersi al livello dei più importanti aeroporti del mondo.

Leggi il comunicato stampa

Per saperne di più sull’ecosistema digitale Malpensa Smart City delle Merci

La via italiana al digitale dal punto di vista di Alfonso Fuggetta

Quando si parla di digitale, il nostro Paese vive più di altri una pericolosa estremizzazione. In questo come in molti altri casi siamo come un pendolo che tende sempre a oscillare tra due estremi senza mai trovare un punto di equilibrio ragionevole.

Ci serve un nuovo equilibrio che vada oltre il superficiale entusiasmo e un immaturo “nuovismo” da un lato, e la difesa acritica del presente e dello status quo dall’altro. E siamo noi tecnologi, entusiasti e artefici del “mondo nuovo”, che per primi dobbiamo contribuire a definire e declinare questo nuovo equilibrio.

Leggi l’articolo La via italiana al digitale di Alfonso Fuggetta, pubblicato su Tech Economy del 23 marzo 2017.