Articoli

Retrofitting industrial machines with IoT board to measure their performance

Tuesday, September 12 2017 EIT Digital is introducing its ‘I4.0 Production Monitoring Solution’, a new initiative launched as part of its Oedipus High Impact Initiative, and designed to help manufacturers quickly assess whether their machines are performing well or need some fine-tuning.

This new modular solution, conceived and developed by the Italian ‘digital innovation and design shop’ Cefriel, is designed to work both with older, non-natively connected machinery, and with newer models that are equipped with Internet connections.

“We will be able to retrofit a machine by connecting it with an external IoT board. Sensors will collect relevant data such as temperature or vibration levels, to provide precious insights on the equipment’s condition. The information gathered will be exported to Siemens’ MindSphere cloud platform, which is specifically designed to monitor industrial plants,” Nadia Scandelli, Cefriel’s Deputy Head of Digital Platform says. This retrofitting process could be potentially very attractive for factories, as it is relatively inexpensive compared to replacing the equipment altogether with newer, smarter models, something which manufacturers tend to avoid or delay due to the high cost of investment.

Read the full Press Release…

Fabbriche meno cartacee e più digitali: al via Industrial Paperless Production Process

Lunedì, 12 Giugno 2017 – Salvare l’ambiente, ridurre il consume di carta nelle fabbriche e creare valore per i lavoratori e il management. Questo è lo scopo di Industrial Paperless Production Process (IPPP), una nuova attività lanciata da EIT Digital come parte della Digital Industry Action Line.

L’iniziativa si basa sul fatto che nelle linee di produzione di aziende grandi e medie i documenti cartacei continuano a giocare un ruolo importante.

I report per il controllo qualità, per esempio, sono spesso compilati ancora a mano, e le anomalie riscontrate nel corso del processo produttivo vengono ancora gestite con istruzioni scritte su carta.

Il procedere di un ordine viene di conseguenza monitorato con un ritardo di giorni, con un impatto sull’efficienza e la qualità dei processi.

La soluzione sviluppata da Cefriel, come business champion dell’iniziativa IPPP, e dal Fraunhofer Institute come partner tecnologico, genererà nuovi dati e conoscenze sullo stato della produzione in fabbrica, supportando i lavoratori con informazioni in tempo reale sulle loro operazioni e riducendo il tempo necessario agli stakeholder per prendere decisioni. […]

Questo porterà a un miglioramento complessivo dell’efficienza, equivalente a una riduzione stimata del 40% nel numero di fogli A4 utilizzati nelle linee di produzione ed a una riduzione del 20% del tempo necessario per I controlli di qualità.

Il prodotto verrà rilasciato entro la fine del 2017. Dall’inizio del 2018, Zoppas Industries, come primo cliente ed early adopter, potrà sperimentare la soluzione nel suo quartier generale di Vittorio Veneto, e sottoporre feedback e richieste di nuove funzionalità.

Leggi tutto il Comunicato Stampa…

STRATEGIE INDUSTRIALI INNOVATIVE: Nuovi Modelli di Business

Mercoledì 7 giugno, a Recanati, Alfonso Fuggetta interviene a INDUSTRIA 4.0 –  INCONTRO INFORMATIVO “STRATEGIE INDUSTRIALI INNOVATIVE: Nuovi Modelli di Business, con l’approfondimento Il cambio di paradigma dell’intera azienda . L’evento, dedicato alle strategie industriali in ottica 4.0, sarà introdotto e moderato dalla giornalista del TG1 Barbara Capponi.

 

“Il frigo è smart”: la nostra innovazione IoT raccontata da Coca-Cola

Nei prossimi mesi ben 10mila refrigeratori di Coca-Cola situati in Europa centro-orientale diventeranno intelligenti e connessi. Il progetto, realizzato in collaborazione con il digital innovation and design shop Cefriel, si chiama proprio “Smart cooler”.

Oggi – spiega Giovanni Paltenghi, Business Development Director di Cefriel – tutti noi siamo abituati a interagire costantemente con il nostro smartphone per cercare informazioni, rimanere in contatto con i nostri amici, effettuare acquisti. Con l’inserimento dell’intelligenza digitale nei frigoriferi Coca-Cola, si può abilitare un canale di comunicazione innovativo tra il consumatore e il cooler sia attraverso schermi e display presenti nella macchina, sia attraverso lo smartphone del consumatore. In questo modo si possono scambiare informazioni e abilitare servizi che rendono l’esperienza dell’utente più ricca e interattiva: dalla localizzazione del cooler più vicino, al pagamento del prodotto mediante il telefono, dall’abilitazione di contenuti esclusivi (come audio o video musicali), all’accumulo di punti per ogni acquisto effettuato, da giochi e contest, alla possibilità di condividere l’acquisto grazie all’integrazione con i principali canali social

 

Alcune di queste funzioni saranno implementate nei distributori Coca-Cola, come sottolinea Nicola Aliperti, Global IT Digital Marketing Service Manager: “Parte degli smart cooler attivati nel progetto pilota consente l’interazione con i nostri consumatori che, attraverso i beacon, una tecnologia di trasmissione di piccoli messaggi entro brevi distanze, possono ricevere notifiche di offerte promozionali, come per esempio coupon da riscattare, o contenuti speciali e personalizzati per il consumatore”.

[…]

Il progetto “Smart cooler” è frutto di un lavoro di squadra tra i professionisti Cefriel e Coca-Cola, dove ognuno ha contribuito con il proprio know-how specifico: Cefriel con la conoscenza delle possibilità e del grado di maturità delle tecnologie digitali candidate, delle innovazioni in essere e in divenire, dei nuovi servizi abilitati e del valore di business generato, Coca-Cola con la conoscenza del contesto di business specifico, dei refrigeratori e dei processi operativi, dei consumatori e dei loro gusti e bisogni.

Leggi tutta la storia “Il frigo è smart” raccontata da Coca-Cola …

Bosch Italia forma i talenti 4.0

Il progetto italiano, che anche per la multinazionale tedesca rappresenta un’esperienza pilota, prende il via dopo una fase di selezione che ha esaminato oltre mille candidature da tutta Italia. […] I giovani prescelti, in arrivo dai Politecnici di Milano, Bari, Torino, e poi da Pavia, La Sapienza, Brescia, Padova, Firenze, verranno inseriti in azienda all’interno del network del gruppo con un contratto di apprendistato di alta formazione di due anni, durante i quali frequenteranno un master esclusivo in Industry 4.0, frutto della collaborazione tra il Cefriel – Politecnico di Milano e Tec, la Scuola di Formazione del Gruppo Bosch in Italia.

Leggi l’articolo Bosch Italia forma i talenti 4.0, pubblicato su Il Sole 24 Ore – Imprese & Territori di martedì 11 aprile 2017.

Al via l’esclusivo Master Industry 4.0 con Bosch e Cefriel-Politecnico di Milano

Si è svolto oggi, presso l’Auditorium Robert Bosch di Milano, il kick-off del progetto Bosch Industry 4.0 Talent Program (bi.t), il Graduate Program d’eccellenza di Bosch che in collaborazione con Cefriel – Politecnico di Milano lancia il primo Master italiano Industry 4.0.

I 15 giovani talenti selezionati, a valle delle oltre 1.000 candidature ricevute, saranno inseriti in azienda con un contratto di apprendistato di alta formazione di due anni, durante i quali frequenteranno un Master esclusivo in Industry 4.0, frutto della collaborazione tra il Cefriel – Politecnico di Milano e TEC, la Scuola di Formazione del Gruppo Bosch in Italia. Si tratta del primo percorso in Italia sviluppato in collaborazione con un’azienda e totalmente dedicato a questo tema.

Durante il kick-off dell’esclusivo Master in Alto Apprendistato, il saluto di Alfonso Fuggetta e l’intervento di Fabio Giani di Cefriel alla tavola rotonda “Industry 4.0: The Future of Engineering & Manufacturing”.

Leggi il Comunicato Stampa …

Stili di vita contemporanei e nuove modalità di consumo – Il futuro dell’alimentazione

Giovedì 23 marzo, a Milano, Alfonso Fuggetta interviene all’evento Stili di vita contemporanei e nuove modalità di consumo – Il futuro dell’alimentazione.

Se il consumatore è pragmatico e connesso, se l’agricoltura è hi-tech e la marca una garanzia, se il cibo italiano gira il mondo e la filiera è 4.0… Il food sarà ancora quello di una volta?

Di questo discuteranno gli illustri ospiti del convegno moderato dalla giornalista Federica de Sanctis di Sky.