Retrofitting industrial machines with IoT board to measure their performance

Tuesday, September 12 2017 EIT Digital is introducing its ‘I4.0 Production Monitoring Solution’, a new initiative launched as part of its Oedipus High Impact Initiative, and designed to help manufacturers quickly assess whether their machines are performing well or need some fine-tuning.

This new modular solution, conceived and developed by the Italian ‘digital innovation and design shop’ Cefriel, is designed to work both with older, non-natively connected machinery, and with newer models that are equipped with Internet connections.

“We will be able to retrofit a machine by connecting it with an external IoT board. Sensors will collect relevant data such as temperature or vibration levels, to provide precious insights on the equipment’s condition. The information gathered will be exported to Siemens’ MindSphere cloud platform, which is specifically designed to monitor industrial plants,” Nadia Scandelli, Cefriel’s Deputy Head of Digital Platform says. This retrofitting process could be potentially very attractive for factories, as it is relatively inexpensive compared to replacing the equipment altogether with newer, smarter models, something which manufacturers tend to avoid or delay due to the high cost of investment.

Read the full Press Release…

Premio Agenda Digitale 2017

L’Osservatorio Agenda Digitale della School of Management del Politecnico di Milano ha lanciato la nuova edizione del Premio Agenda Digitale.

L’iniziativa, giunta alla terza edizione, ha i seguenti obiettivi:

  • sostenere la cultura dell’innovazione digitale nel nostro Paese;
  • generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle migliori esperienze di digitalizzazione;
  • premiare e dare visibilità alle aziende e alle PA italiane più innovative;
  • contribuire ai processi di ricerca dell’Osservatorio.

Continua a leggere

Nuovo piano formativo: SMART MANUFACTURING

Fondimpresa ha approvato il nuovo piano formativo “SMART MANUFACTURING – Sviluppo del Mercato e Azioni formative integrate a favore delle Risorse umane e delle Tecnologie per l’industria del futuro”, ideato e organizzato da Cefriel, CNOS FAP e EMIT con l’obiettivo di supportare le aziende partecipanti nel rafforzare la loro competitività e nel migliorare le performance attraverso l’espansione verso i mercati internazionali, l’innovazione nella gestione dei processi, l’introduzione di soluzioni digitali, l’integrazione delle risorse –umane, tecnologiche ed economiche – e dei processi.

Le attività formative del Piano, che si svolgerà tra Ottobre 2017 e Luglio 2018, prevedono l’erogazione di corsi di formazione gratuiti per i dipendenti delle aziende iscritte a Fondimpresa.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.aziendeinformazione.it.

Per saperne di più, potete contattare info@aziendeinformazione.it

Il progetto VideoSign per “firmare” i contenuti multimediali

Si chiama VideoSign la soluzione tecnologica realizzata da Cefriel – società che realizza progetti di innovazione digitale e di sviluppo delle organizzazioni e del capitale umano – in collaborazione con L’Eco della Stampa – leader italiano nel media monitoring e nella media intelligence – che permette a free lance e altri utenti di apporre la propria “firma digitale” sui video prima di condividerli su web e social.

Il prototipo di VideoSign, realizzato nel 2016, si è aggiudicato un finanziamento nell’ambito della “Digital News Initiative”, promossa da Google Inc. con i principali editori europei allo scopo di studiare nuovi modelli di innovazione nel settore dei media. […]

Con VideoSign ci siamo posti l’obiettivo di sviluppare un prototipo per la certificazione dell’origine dei contenuti multimediali, affrontando un tema alquanto complesso nel panorama della lotta alle “fake news”. Lo scenario proposto dal progetto è l’utilizzo delle nuove tecnologie blockchain per firmare i contenuti multimediali, attraverso applicazioni distribuite realizzate con i cosiddetti “smart contract”, spiegano Nadia Fabrizio e Roberto Puricelli, Blockchain Expert di Cefriel.

[…]

Per saperne di più, leggi Google sceglie la milanese Cefriel per la lotta alle Fake NewsContro le fake news arriva la “firma” per i video su social e web

I film e la musica su Internet? Si tutelano con il Blockchain

Dal Blockchain alla carta d’identità digitale: ecco le nuove proposte di riforma della direttiva europea sul Copyright in fase di gestazione. Gli editori tradizionali affilano le armi per contrastare la pirateria digitale che nell’ultimo anno ha sottratto dalle loro casse ben 686 milioni

[…]

«È una tecnologia che consente di tracciare in maniera sicura e diffusa su più server l’origine di un video, di un brano musicale o di qualsiasi altro prodotto. Potrebbe rappresentare una sorta di notaio digitale che fornisce un’identità certa ai contenuti» […]

Leggi l’articolo I film e la musica su Internet? Si tutelano con il Blockchain di Flavia Gamberale Fraticelli, con l’intervista ad Alfonso Fuggetta, pubblicato su Corriere Innovazione del 29 giugno.

Cefriel riceve l’AwaRDS Speciale Lavoro Agile a Best Stage 2017


Martedì 20 giugno, Cefriel ha ricevuto l’AwaRDS Speciale Lavoro Agile nel corso dell’evento annuale “Best Stage”, durante il quale anche quest’anno la Repubblica degli Stagisti, testata online di riferimento per i giovani nel momento di passaggio dalla formazione al lavoro, ha premiato le aziende migliori per i giovani.

 

La direttrice della Repubblica degli Stagisti, Eleonora Voltolina, ha infatti consegnato i premi alle aziende che si sono particolarmente distinte per alcuni aspetti della loro policy verso i giovani.

Fabbriche meno cartacee e più digitali: al via Industrial Paperless Production Process

Lunedì, 12 Giugno 2017 – Salvare l’ambiente, ridurre il consume di carta nelle fabbriche e creare valore per i lavoratori e il management. Questo è lo scopo di Industrial Paperless Production Process (IPPP), una nuova attività lanciata da EIT Digital come parte della Digital Industry Action Line.

L’iniziativa si basa sul fatto che nelle linee di produzione di aziende grandi e medie i documenti cartacei continuano a giocare un ruolo importante.

I report per il controllo qualità, per esempio, sono spesso compilati ancora a mano, e le anomalie riscontrate nel corso del processo produttivo vengono ancora gestite con istruzioni scritte su carta.

Il procedere di un ordine viene di conseguenza monitorato con un ritardo di giorni, con un impatto sull’efficienza e la qualità dei processi.

La soluzione sviluppata da Cefriel, come business champion dell’iniziativa IPPP, e dal Fraunhofer Institute come partner tecnologico, genererà nuovi dati e conoscenze sullo stato della produzione in fabbrica, supportando i lavoratori con informazioni in tempo reale sulle loro operazioni e riducendo il tempo necessario agli stakeholder per prendere decisioni. […]

Questo porterà a un miglioramento complessivo dell’efficienza, equivalente a una riduzione stimata del 40% nel numero di fogli A4 utilizzati nelle linee di produzione ed a una riduzione del 20% del tempo necessario per I controlli di qualità.

Il prodotto verrà rilasciato entro la fine del 2017. Dall’inizio del 2018, Zoppas Industries, come primo cliente ed early adopter, potrà sperimentare la soluzione nel suo quartier generale di Vittorio Veneto, e sottoporre feedback e richieste di nuove funzionalità.

Leggi tutto il Comunicato Stampa…

Perché l’innovazione non si fa in università

L’università crea know how, conoscenza; a volte riesce ad arrivare ai prototipi. L’università in senso stretto non ha interesse nè la capacità di costruire prodotti e/o servizi da offrire sul mercato. Non è in grado né di completare la fase di Value Creation né tanto meno di portare avanti quelle di Value Capture e Value Delivery. […]

Non è una questione di bravura o attitudine personale, ma di una differenza sostanziale e strutturale tra le dinamiche proprie delle attività di ricerca e quelle di innovazione che rende quest’ultima intrinsecamente complessa per una struttura accademica. Gli atenei che cercano di superare questo problema lo fanno con strutture esterne o comunque autonome che operano secondo dinamiche e modelli decisionali differenti.

Leggi l’articolo Perché l’innovazione non si fa in università di Alfonso Fuggetta, pubblicato su TechEconomy del 29 maggio.

Una trasformazione per far crescere il valore di business

Il 2 marzo scorso si è tenuta al Politecnico di Milano la quarta edizione dell’evento Agile for Innovation, organizzato da Cefriel, Agile Reloaded e Politecnico di Milano. Con oltre 200 partecipanti, Agile for Innovation si è confermato un appuntamento importante per tutti coloro che sono interessati al mondo delle metodologie agili.

Leadership e trasformazione culturale, rapporto cliente – fornitore, sviluppo e rilascio di software funzionante: questi alcuni dei temi più sentiti tra coloro che stanno adottando o hanno già cominciato ad adottare approcci agili e che sono stati oggetto di approfondimento durante la giornata. A conclusione dell’evento, l’atteso intervento di Dave Snowden su “Innovation, a new perspective” e l’intervista esclusiva rilasciata a Cefriel.

Leggi l’articolo Una trasformazione per far crescere il valore di business con l’intervista a Dave Snowden, pubblicato su MokaByte di Aprile 2017.