EERA Joint Programme on Smart Cities – Un percorso di convergenza nazionale nel contesto europeo

Lunedì 26 giugno, a Bologna, si terrà EERA JP on Smart Cities – Building the Italian Smart City Ecosystem in the European Framework, un incontro realizzato con il coordinamento di ENEA nel quadro dell’iniziativa europea EERA JP on Smart Cities che si indirizza all’Italia e alle sue città.

In occasione dell’evento, Emiliano Verga di Cefriel racconterà “Enabling Smart Cities through Coopetition: the E015 Digital Ecosystem” nell’ambito della sessione “Direzioni e prospettive di sviluppo”.

Il percorso nazionale di convergenza ha l’obiettivo di identificare le necessità e i punti di interoperabilità dei programmi e delle realizzazioni al fine di delineare una roadmap per promuovere una sensibilità ed una sinergia tra tutti gli attori impegnati a pianificare, progettare e costruire dei contesti urbani “Smart”.

Cefriel riceve l’AwaRDS Speciale Lavoro Agile a Best Stage 2017

Martedì 20 giugno, Cefriel ha ricevuto l’AwaRDS Speciale Lavoro Agile nel corso dell’evento annuale “Best Stage”, durante il quale anche quest’anno la Repubblica degli Stagisti, testata online di riferimento per i giovani nel momento di passaggio dalla formazione al lavoro, ha premiato le aziende migliori per i giovani.

 

 

 

 

La direttrice della Repubblica degli Stagisti, Eleonora Voltolina, ha infatti consegnato i premi alle aziende che si sono particolarmente distinte per alcuni aspetti della loro policy verso i giovani.

LA DIGITAL TRANSFORMATION “Come cambia il mondo del lavoro”

Lunedì 26 giugno, a Napoli, Alfonso Fuggetta interviene all’evento LA DIGITAL TRANSFORMATION “Come cambia il mondo del lavoro” con l’approfondimento “Il cambiamento nelle Università” all’interno della sessione Cosa succede nella Pubblica Amministrazione, in Azienda, nell’Università, nella Scuola e nelle libere professioni.

L’evento è organizzato da Think Tank “Trinita’ dei Monti” nell’ambito della manifestazione Giugno Giovani 2017 del Comune di Napoli e co-organizzato dal Dipartimento di Ingegnere Elettrica e Tecnologie delle Informazioni dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Premiazione eHealth4all – 2° edizione: la prevenzione in Sanità usa le tecnologie digitali

Giovedì 15 giugno, presso l’Auditorium di Assolombarda a Milano, si svolgerà la premiazione del vincitore della seconda edizione di eHealth4all all’interno del convegno La prevenzione in Sanità usa le tecnologie digitali.

Il Comitato Scientifico del premio, tra cui Gabriella Borghi di Cefriel, ha infatti scelto il vincitore di eHealth4all, premiando l’applicazione digitale più efficace fruibile dalle fasce più svantaggiate della popolazione.

Si tratterà di un progetto concreto, realmente in utilizzo, poichè eHealth4all premia i risultati, con il monitoraggio dei progetti per un anno dalla selezione iniziale.

IL FUTURO È OGGI – L’impresa nella sfida tra reale e virtuale

Martedì 13 giugno, presso Villa Erba a Cernobbio, Alfonso Fuggetta interverrà all’Assemblea Generale di Unindustria Como dedicata al tema IL FUTURO È OGGI – L’impresa nella sfida tra reale e virtuale.

Cefriel racconta I mille volti dell’Ecosistema Digitale a Smau Bologna 2017

Giovedì 8 giugno, in occasione di Smau Bologna 2017, Emiliano Verga di Cefriel tiene il workshop I mille volti dell’Ecosistema Digitale.

Smartcity, Promozione del patrimonio culturale, Reti di imprese, Marketing multicanale, Partnership pubblico-privato, Startup innovative,  Governance del territorio, Games & Analytics, Soluzioni innovative per il retail: sono solo alcuni esempi di come aziende, enti e associazioni hanno utilizzato con successo l’Ecosistema E015.

In occasione del workshop saranno illustrati numerosi esempi concreti di storie di successo abilitate da E015, l’Ecosistema basato su API Economy e Coopetition, a cui è possibile aderire gratuitamente.

Factories set to go paperless with a new, cutting-edge, digital solution

Saving the environment, reducing paper usage in factories and generating value for workers and management. That’s the purpose of Industrial Paperless Production Process (IPPP), a new activity launched by EIT Digital as part of its Digital Industry Action Line.

The initiative is based on the fact that in traditional assembly lines of large and medium companies paper documents still play a significant role. Reports for quality assessment, for instance, are often still manually filled and anomalies during the production process are still managed with instructions written on paper. The progress of the work order is therefore monitored with a delay of days, affecting the efficiency and the quality of processes.

The solution developed by Cefriel, as business champion of the IPPP initiative, and the Fraunhofer Institute as technology provider, will generate new data and knowledge regarding the production status on the factory floor, supporting workers with real-time information about their operations and reducing the decision time of stakeholders. […]

This will lead to an overall improvement in efficiency, equivalent to an estimate 40% reduction in the number of A4 papers involved in production lines and to a 20% reduction in the time needed for quality checks.

The product will be released by the end of 2017. From the beginning of 2018, Zoppas Industries, as first customer and early adopter, will be able to test the final solution in its Italian headquarters in Vittorio Veneto, and submit feedback or feature requests.

Read the full Press Release…

STRATEGIE INDUSTRIALI INNOVATIVE: Nuovi Modelli di Business

Mercoledì 7 giugno, a Recanati, Alfonso Fuggetta interviene a INDUSTRIA 4.0 –  INCONTRO INFORMATIVO “STRATEGIE INDUSTRIALI INNOVATIVE: Nuovi Modelli di Business, con l’approfondimento Il cambio di paradigma dell’intera azienda . L’evento, dedicato alle strategie industriali in ottica 4.0, sarà introdotto e moderato dalla giornalista del TG1 Barbara Capponi.

 

Perché l’innovazione non si fa in università

L’università crea know how, conoscenza; a volte riesce ad arrivare ai prototipi. L’università in senso stretto non ha interesse nè la capacità di costruire prodotti e/o servizi da offrire sul mercato. Non è in grado né di completare la fase di Value Creation né tanto meno di portare avanti quelle di Value Capture e Value Delivery. […]

Non è una questione di bravura o attitudine personale, ma di una differenza sostanziale e strutturale tra le dinamiche proprie delle attività di ricerca e quelle di innovazione che rende quest’ultima intrinsecamente complessa per una struttura accademica. Gli atenei che cercano di superare questo problema lo fanno con strutture esterne o comunque autonome che operano secondo dinamiche e modelli decisionali differenti.

Leggi l’articolo Perché l’innovazione non si fa in università di Alfonso Fuggetta, pubblicato su TechEconomy del 29 maggio.

Una trasformazione per far crescere il valore di business

Il 2 marzo scorso si è tenuta al Politecnico di Milano la quarta edizione dell’evento Agile for Innovation, organizzato da Cefriel, Agile Reloaded e Politecnico di Milano. Con oltre 200 partecipanti, Agile for Innovation si è confermato un appuntamento importante per tutti coloro che sono interessati al mondo delle metodologie agili.

Leadership e trasformazione culturale, rapporto cliente – fornitore, sviluppo e rilascio di software funzionante: questi alcuni dei temi più sentiti tra coloro che stanno adottando o hanno già cominciato ad adottare approcci agili e che sono stati oggetto di approfondimento durante la giornata. A conclusione dell’evento, l’atteso intervento di Dave Snowden su “Innovation, a new perspective” e l’intervista esclusiva rilasciata a Cefriel.

Leggi l’articolo Una trasformazione per far crescere il valore di business con l’intervista a Dave Snowden, pubblicato su MokaByte di Aprile 2017.