Al via la 13° edizione del Corso di Alta Formazione in Information Security Management

L’utilizzo di Internet nei processi di business delle aziende porta benefici evidenti, sia in termini di incremento di efficienza o di miglioramento delle prestazioni dei processi esistenti, sia in termini di nuove opportunità strategiche. Tuttavia, la rilevanza strategica dell’Information Technology comporta nuovi e importanti rischi legati alla protezione dei dati aziendali, tanto da rendere centrale il concetto di information security.

Senza un’appropriata protezione, infatti, la rete aziendale è vulnerabile ad attacchi di hacker esterni o, a volte, anche di dipendenti stessi o di ospiti dell’azienda. Nasce quindi l’esigenza di inserire, all’interno dell’organizzazione, delle figure che si occupino della gestione di tutte le attività legate alla della sicurezza informatica. A ciò si aggiunge la sempre crescente importanza assunta dai “furti d’identità” ed anche, più semplicemente, dall’utilizzo illecito dei dati personali.

In questo quadro, Cefriel (centro di eccellenza ICT) e MIP (MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business), consorzi “storici” dell’ateneo, per primi in Italia hanno messo a punto un percorso formativo ad hoc: il Corso di Alta Formazione in Information Security Management, la cui prima edizione risale al 2002. La progettazione è stata guidata dalla volontà di realizzare un corso innovativo, sia nei contenuti sia nelle metodologie didattiche e vicino alla esigenze delle imprese. Perciò, si è fatta particolare attenzione nel coniugare l’esperienza di realtà aziendali d’avanguardia e di professional di provata abilità nel campo della sicurezza con la rigorosità concettuale, la capacità di modellizzazione e sistematizzazione dei problemi propria del mondo accademico. Per quanto riguarda i contenuti, questo ha portato alla creazione di un percorso formativo interdisciplinare che integra le tre aree fondamentali d’impatto della sicurezza informatica: tecnology, management e legal.

Quest’anno prenderà il via la 13° edizione.  Per meglio rispondere alle esigenze formative del singolo partecipante in relazione al suo ruolo, ISM si rinnova prevedendo 2 Stream distinti:

  • Stream#1 Technology oriented: una prima parte indispensabile per qualsiasi professionista coinvolto in scelte organizzative o tecnologiche: in questa fase, si forniscono gli elementi utili a creare una awareness fruibile da parte del partecipante ma anche trasferibile nelle relazioni aziendali.
  • Stream#2 Aspetti organizzativo-gestionali dell’Information/ICT Security: una seconda parte maggiormente specialistica sia in senso tecnico che metodologico, con forte approfondimento degli aspetti legati alla gestione di progetto e portfolio specie per iniziative in ambito di sicurezza informatica.

La suddivisione in Stream permette di soddisfare il fabbisogno formativo di diverse tipologie di figure professionali, in relazione all’effettivo coinvolgimento in aspetti gestionali dell‘Information Security.

 

Per maggiori info: www.securman.it