Conto corrente con Api

Le Api sono modalità con cui le aziende creano servizi che evidenziano nuovo valore per il business. Per le banche rappresentano una potenziale risposta per rispettare la Psd2, esponendo e condividendo in modo regolamentato con terze parti asset informativi. Non è solo un investimento tecnologico, ma una trasformazione culturale e strategica per l’intera azienda: si tratta di creare nuovi percorsi interni per individuare quali asset possano essere gestiti e portati a valore attraverso il canale Api […].

Leggi l’articolo Conto corrente con Api, di P. Soldavini, pubblicato su Nòva24 il 26 febbraio 2017, con il contributo di Massimiliano Colombo di Cefriel.

L’Innovazione digitale a servizio dell’edilizia storica e monumentale

Cefriel e Gasparoli collaborano sul campo per cogliere le opportunità offerte dalle tecnologie digitali.

Per ottimizzare le prestazioni nei propri cantieri, Gasparoli sta collaborando con Cefriel nell’identificazione di una serie di processi in ambiti d’intervento prioritari e nella definizione dei relativi obiettivi di miglioramento, al fine di individuare il più opportuno insieme di strumenti digitali a supporto di ciascun processo.

Ci siamo chiesti come un’azienda di servizi come la nostra possa fare “innovazione” in relazione agli obiettivi di “Industria 4.0” e alle suggestioni connesse alla “Quarta Rivoluzione Industriale», dice il dott. Guido Gasparoli, Presidente e Amministratore della Gasparoli Srl. «Uno degli obiettivi che ci siamo dati è stato quello di digitalizzare alcuni importanti processi e di utilizzare l’innovazione tecnologica per rendere più efficiente il cantiere. Ma anche quello di immaginare come l’”Internet delle cose – IOT”, con le sue enormi potenzialità, sia in grado di supportare un ambito operativo fortemente “analogico” come quello del restauro – dove al centro della produzione vi è l’abilità tutta artigianale dei nostri restauratori. Cefriel era il partner giusto”.

Leggi il Comunicato Stampa L’Innovazione digitale a servizio dell’edilizia storica e monumentale.

L’Innovazione digitale a servizio dell’edilizia storica e monumentale

cefrielgasparoli

Cefriel e Gasparoli collaborano sul campo per cogliere le opportunità offerte dalle tecnologie digitali

 

Varese, 21 Febbraio 2017 – La società Gasparoli è specializzata nel trattamento di superfici dell’edilizia storica e monumentale e svolge attività estremamente delicate che richiedono competenze specialistiche applicate a un insieme di Beni molto eterogenei e distribuiti su un vasto territorio. E’ perciò fondamentale la consultazione e l’analisi dei dati provenienti dal cantiere, raccolti e archiviati, consentendo così di interpretare i nuovi fatti osservabili sull’edificio e gestire, di conseguenza, le interrelazioni che a diversi livelli riguardano il Bene, il suo uso e la sua conservazione.

Attualmente esistono diversi strumenti digitali che permettono di immagazzinare la grandissima quantità di osservazioni e conoscenze generate durante tutte le diverse fasi di lavorazione. Le informazioni acquisite possono così essere opportunamente organizzate, archiviate e continuamente aggiornate.

Tuttavia, districarsi tra la grande quantità di prodotti, device, strumenti digitali e selezionare il giusto tool-kit, integrandolo nei processi esistenti, è un’operazione complessa, che richiede non soltanto una conoscenza approfondita del dominio, ma anche un’ampia comprensione del mercato delle tecnologie ICT e un metodo di lavoro improntato alla multidisciplinarietà e all’innovazione digitale.

Per ottimizzare le prestazioni nei propri cantieri, Gasparoli sta collaborando con Cefriel nell’identificazione di una serie di processi in ambiti d’intervento prioritari e nella definizione dei relativi obiettivi di miglioramento, al fine di individuare il più opportuno insieme di strumenti digitali a supporto di ciascun processo.

Ci siamo chiesti come un’azienda di servizi come la nostra possa fare “innovazione” in relazione agli obiettivi di “Industria 4.0” e alle suggestioni connesse alla “Quarta Rivoluzione Industriale», dice il dott. Guido Gasparoli, Presidente e Amministratore della Gasparoli Srl. «Uno degli obiettivi che ci siamo dati è stato quello di digitalizzare alcuni importanti processi e di utilizzare l’innovazione tecnologica per rendere più efficiente il cantiere. Ma anche quello di immaginare come l’”Internet delle cose – IOT”, con le sue enormi potenzialità, sia in grado di supportare un ambito operativo fortemente “analogico” come quello del restauro – dove al centro della produzione vi è l’abilità tutta artigianale dei nostri restauratori. Cefriel era il partner giusto”.

Continua a leggere

Agile for Innovation – Una trasformazione per far crescere il valore di business

Cefriel al workshop “La Fabbrica Intelligente nel Piano Nazionale Industria 4.0”

Martedì 21 febbraio, presso il Politecnico di Milano, si terrà il workshop La Fabbrica Intelligente nel Piano Nazionale Industria 4.0, organizzato dal Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente (CFI) per mettere a confronto domanda e offerta di tecnologia avanzata e fornire approfondimenti sulle opportunità offerte al comparto dal Piano Nazionale Industria 4.0 del Ministero dello Sviluppo Economico.

Cefriel, che è socio del Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente, interverrà al Gruppo Tematico Tecnico Scientifico dedicato ai Sistemi di produzione ad alta efficienza con l’approfondimento di Mirco Masa su Ecosistemi per Industria 4.0.

Durante il workshop saranno analizzate le principali misure introdotte dal Piano, a partire dagli incentivi per la digitalizzazione nelle diverse fasi dei processi produttivi, e saranno illustrate le possibili aree di sviluppo industriale basato su tecnologie avanzate 4.0.

 

5 trend da CES 2017

Il CES di Las Vegas rappresenta sempre un’occasione unica per osservare in pochi giorni tutto quello che esiste e che sarà sul mercato tecnologico consumer nel corso dell’anno successivo. Questo evento è tuttavia ugualmente unico per capire i trend di sviluppo a medio-lungo termine nel mondo ICT a 360° oltre che portare a casa innovazioni “pronte all’uso” e giocare quindi d’anticipo sui tempi naturali di diffusione dell’innovazione stessa.

Fondamentale oggi per ogni azienda credere fortemente nella contaminazione delle idee e degli ambiti in cui queste nascono, al fine di creare soluzioni realmente innovative connettendo tutte le peculiarità di ciascuna tecnologia e cercando di aggiungere valore al nostro modo di lavorare.

Leggi tutto nell’articolo 5 trend da CES 2017 di Giuseppe Gramazio e Roberto Puricelli di Cefriel, pubblicato su Tech Economy del 13 febbraio 2017.

Tavolo Giovani #Digitale – Nuova manifattura e artigianato digitale

Mercoledì 15 febbraio, Nadia Scandelli di Cefriel interviene al Tavolo Giovani #Digitale – Nuova manifattura e artigianato digitale, promosso dalla Camera di Commercio di Milano.

Il nuovo appuntamento del Tavolo Giovani è dedicato al tema della nuova manifattura e dell’artigianato digitale: giovani idee a confronto con policy maker e leader del settore per comprendere le nuove tendenze per start up e makers.

Cefriel al Convegno “Mobile: think out of the box”

Giovedì 8 febbraio, a Milano, Alfonso Fuggetta approfondisce il tema Mobile Trends: le prossime sfide al Convegno Mobile: think out of the box, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, durante il quale saranno presentati i risultati della Ricerca 2016-17 dell’Osservatorio Mobile B2c Strategy.

Convegno “Ecosistema Digitale E015: Collaborare, Condividere, Competere”

Giovedì 9 febbraio, presso la sala Marco Biagi di Regione Lombardia, si terrà il Convegno “Ecosistema Digitale E015: Collaborare, Condividere, Competere”.

Alfonso Fuggetta approfondirà il tema E015 come modello operativo per la coopetition, e Maurizio Brioschi di Cefriel con Maria Rosa Marchetti di Regione Lombardia interverranno su Il percorso di E015: evidenze e azioni svolte da Regione Lombardia.

In occasione del Convegno verranno presentate alcune realizzazioni innovative ed esperienze di successo sviluppate secondo collaborazioni win-win, grazie a E015, da parte dei diversi soggetti partecipanti all’Ecosistema Digitale E015, sia pubblici che privati. L’evento rappresenta anche un momento pubblico per conoscere i nuovi e molteplici ambiti di sviluppo che l’Ecosistema offre a livello regionale e nazionale.

E015 è un ambiente digitale di API Economy in continua crescita che consente di far parlare tra loro i sistemi informatici di attori sempre più diversificati operanti sul territorio (mobilità, accoglienza, turismo, cultura, spettacolo, servizi alla persona, sanità, sicurezza) velocizzando i tempi di accesso ai servizi e migliorando la qualità della vita di cittadini e turisti.

Promosso dalle principali associazioni di impresa in occasione dell’Esposizione universale di Milano, E015 è ora gestito e sviluppato da Regione Lombardia con il coordinamento scientifico di Cefriel quale iniziativa di riferimento per i prossimi anni per la digitalizzazione del territorio.

Per iscriversi al convegno: e015eventi@regione.lombardia.it

Scopri il programma del convegno…

Cyber Crime: La minaccia invisibile che cambia il mondo

Giovedì 2 febbraio, Raoul Brenna di Cefriel  approfondirà il tema L’information security tra “tradizione” e innovazione nell’ambito di Cyber Crime: La minaccia invisibile che cambia il mondo, il Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca 2016 dell’Osservatorio Information Security & Privacy, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano.